Bando Voucher digitalizzazione 4.0 - 10.000 a fondo perduto - Web Agency Roma | E-Commerce | Agenzia SEO & Web Marketing Tel 06 86891320
info@webdesignroma.com   06 86891320  |  320 9436690

Web Agency Roma | Web Design Roma

Web Agency Roma

Web Design Roma, Caput Internet!

La nostra Web Agency Roma è un’agenzia che si occupa di tutto ciò che riguarda il tuo sito e della tua promozione online. Sia che tu abbia bisogno di mettere in rete la tua azienda o che voglia promuovere la tua attività online, anche partendo da zero, hai bisogno di un’agenzia che sappia progettare, sviluppare e mettere online il tuo prodotto

5 Ragione per Sceglierci
  • 10 Anni di Esperienza
  • Più di 200+ Progetti Realizzati
  • 100% Soddisfazione Garantita
  • Professionalità a 360 gradi
  • Miglior rapporto Qualità/Prezzo
Affidati a dei veri imprenditori del web con 10 anni di esperienza in ebusiness contattaci ed aumenteremo il tuo fatturato dal web!

BANDO VOUCHER DIGITALI Impresa 4.0 – Edizione 2020Fino a 10.000 euro di contributi in Voucher Digitali Impresa 4.0 per sostenere le iniziative di digitalizzazione. La Camera di Commercio di Roma promuove, tramite il progetto PID - Punto Impresa Digitale, la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese di tutti i settori economici.

Il bando Voucher Digitali Impresa 4.0 – anno 2020 prevede contributi a fondo perduto per consulenza e/o formazione, acquisto di beni e servizi strumentali e spese di abbattimento degli oneri (relativi a finanziamenti) finalizzati all’introduzione di tecnologie in ambito Impresa 4.0.

A chi è rivoltoPossono beneficiare delle agevolazioni le micro, piccole o medie imprese aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Roma. Le imprese devono essere attive, in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese e con il pagamento del diritto annuale.

Non possono partecipare le imprese che hanno ricevuto il contributo in una delle precedenti edizioni del Bando (2017-2019).

a) Spese ammissibilia) servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste dal Bando.

b) acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie previste.

c) spese per l’abbattimento degli oneri di qualunque natura (spese di istruttoria, interessi, premi di garanzia, ecc.) relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione digitale riferiti alle tecnologie previste. Tali spese non possono superare il limite del 10% del costo totale del progetto finanziato e non possono essere riferite a un medesimo finanziamento già presentato nell’ambito di uno dei Bandi della Camera di Commercio di Roma.

Elenco 1: utilizzo delle seguenti tecnologie, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:

a) robotica avanzata e collaborativa. b) interfaccia uomo-macchina. c) manifattura additiva e stampa 3D. d) prototipazione rapida. e) internet delle cose e delle macchine. f) cloud, fog e quantum computing. g) cyber security e business continuity. h) big data e analytics. i) intelligenza artificiale. j) blockchain. k) soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D). l) simulazione e sistemi cyberfisici. m) integrazione verticale e orizzontale. n) soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain. o) soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc). p) sistemi di e-commerce. q) sistemi per lo smart working e il telelavoro. r) soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19. s) connettività a Banda Ultralarga.

Elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali, purché propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1:

a) sistemi di pagamento mobile e/o via Internet. b) sistemi fintech. c) sistemi EDI (electronic data interchange). d) geolocalizzazione. e) tecnologie per l’in-store customer experience. f) system integration applicata all’automazione dei processi. g) tecnologie della Next Production Revolution (NPR). h) programmi di digital marketing.

Modalità di invio della domanda Le domande devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica con firma digitale, attraverso lo strumento Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, dalle ore 14:00 del 1° agosto 2020 alle ore 21:00 del 31 dicembre 2020.

Vengono automaticamente escluse le domande inviate prima e dopo tali termini. Le domande vengono valutate secondo l’ordine cronologico di presentazione.